Translate

domenica 12 febbraio 2017

Dottor Massimo Montinari e la "scoperta" dei danni da Vaccino


M. Montinari racconta lo shock della scoperta dei danni da vaccinazioni: "Montinari: "Iniziammo a richiamare questi pazienti per fare esami virologici su virus vaccinali, che non avevamo assolutamente indagato... mi riferisco al virus vaccinale del morbillo, a quello della rosolia, alla Borretella Pertussis, o eventualmete alle Polio. Ebbene risultavano attività virali in corso proprio da questi esami. Quindi non era piu' il citomegalovirus che era stata per noi la fatidica lampadina che pero' era poi stato smentito, ma erano altre realtà.

Don Chisciotte: "Dunque mi scusi dottore, erano stati vaccinati per determinati virus e quei virus...?"
Montinari: AVEVANO CREATO DEI PROBLEMI!!

Don Chisciotte: "Avevano creato dei problemi perché si stavano sviluppando.
Montinari: "Non soltanto. Su questi bambini vedemmo che la base comune qual era? Una predisposizione immunogenetica... e una carenza immunitaria. C'erano bambini vaccinati in momenti in cui non avrebbero dovuto essere vaccinati. Avevano un sistema immunitario debole nel momento della vaccinazione.
Pubblicammo i primi 48 casi, eravamo entusiasti.
Presentammo un lavoro presso un Congresso nazionale a Genova, facciamo uno studio randommizzato, uno studio a doppio cieco, coinvolgiamo altri centri universitari, eravamo contenti di aver trovato un meccanismo scientificamente provabile che spiegava le cose.
È successa l'ira di Dio, ricordo questa scena a Genova, è un convegno organizzato dall'Istituto di Igiene, sono i luoghi sacri dell'investimento dell'industria delle vaccinazioni, tappezzati di soldi dell'industria farmaceutica,
.e il direttore d'Igiene fece allontanare la stampa presente. FECE allontanare la stampa presente!
E uno dei pediatri presenti, docente universitario del Gaslini, chiamò il direttore del nostro dipartimento a Bari per invitarlo a non farci più parlare in pubblico.
Cioè quando si entra in un..
Non riuscivamo a capire in quel momento cosa stesse accadendo!
Perché per noi era un percorso scientifico agli inizi, non era una demonizzazione delle vaccinazioni. Non sapevamo quello che ci fosse sotto, noi siamo clinici, autofinanziati con i propri stipendi, molto piccoli e senza cercare o necessitare di sponsor.
Al che iniziò l'isolamento professionale, in grosse difficoltà, oggettive e fisiche..Non ci sentimmo di ritirarci con la coda tra le gambe, come molti continuano a fare.
E noi si andò avanti, seguendo il filo d'arianna di questi bambini. Diversamente da molti, eravamo liberi da relazioni con i soldi delle grosse industrie farmaceutiche. Il nostro unico legame era con i genitori di questi bambini che da noi si attendeva una riposta, poi un'altra, e ancora altre.
Al ché abbiamo bussato a tante porte: la neuropsichiatria ci ha dato picche, con i gastroenterologi non c'era dialogo, gli igienisti nemmeno a parlarne, eravamo soltanto dei terroristi per loro, I pediatri improvvisamente ci remavano contro, organizzati proprio in batterie proprio di automi che devono fare sempre le stesse affermazioni e ti attaccano, che sei un ciarlatano, che i vaccini non possono far male, hanno cercato di farmi radiare dall'ordine dei medici, hanno fatto di tutto e di più. Poi la cosa più simpatica è quando ti vedi una bella lettera che circolava da parte dell'Istituto Superiore di Sanità in cui sei o sette personaggi che da Roma contattavano tutte le ASL chiedendo di rifiutare gli esami necessari a studiare i danni da vaccini che io dicevo ai genitori di andare a fare.
Parliamo di un lavoro fatto a tappeto sul territorio nazionale, parliamo di persone che si erano schierate con certi poteri economici dell'industria farmaceutica.
Un lavoro di isolamento professionale di tutte le persone che lavoravano con noi.


Chi parla dei danni da vaccini? Chi e sponsorizzato e che semplicemente si adegua per poter stare in pace o poter fare una buona carriera? chi dice le cose e sceglie la lotta senza difese contro le pale di questo mostro disumano che sta dietro il mondo accademico e clinico della medicina?

Un po' parafrasando il giuramento d'Ippocrate
io lo chiamerei talvolta per molti il giuramento d'ipocrita, molti sanno come funziona, la maggior parte dei medici pur non avendo interessi economici personali in gioco, senza essere corrotti,
senza essere coinvolti in prima fila in questo sistema,
però pur di non avere problemi,
semplicemente si adeguano.

Fonte: https://www.youtube.com/channel/UCbol... 

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.